Sequestro di stupefacenti nel potentino. Anche alcuni grammi di “droga dello stupro”

Circa 300 grammi di sostanze stupefacenti – alcune note come “droga dello stupro” per le conseguenze che hanno su chi le assume – sono stati sequestrati dalla Polizia in tre raccomandate intercettate in un ufficio postale di un paese della provincia di Potenza.

Gli agenti della squadra mobile della questura di Potenza hanno intensificato i controlli dopo l’aumento dei casi di acquisto di droga su internet, con conseguente spedizione postale. Le tre raccomandate sono giunte in Basilicata da Olanda e Germania, con mittenti fittizi, ed erano rimaste in giacenza nell’ufficio postale.

Contenevano sostanze sintetiche di tipo “Ghb”, derivati dell’anfetamina e pasticche di ecstasy, con impressa l’immagine di Topolino. Si tratta di droghe che provocano amnesia, disinibizione, stato onirico, allucinazioni, delirio, confusione mentale e “pericolose se abbinate all’alcol”.

Share Button