Gdf sequestra 250 chili ‘botti’ ad Andria, una denuncia

I finanzieri della Compagnia di Andria hanno sequestrati 250 chilogrammi di fuochi d’artificio, nascosti in un deposito in uso ad un esercente del posto che commercializza al dettaglio articoli vari per uso domestico. I prodotti pirotecnici, tutti rientranti nella categoria IV (petardi e raudi) e V (bengala, fontane, batteria colpo singolo, mini ciccioli giove, candela romana), erano stoccati illecitamente nel magazzino ed erano privi di autorizzazione alla detenzione. Il titolare del deposito è stato denunciato all’autorità giudiziaria per commercio abusivo e omessa denuncia di materie esplodenti.

Share Button