Canosa di Puglia. Anziana donna muore dopo aggressione e rapina in casa

Forse morta di spavento

Aggredita e rapinata in casa ieri sera a Canosa di Puglia, nel nord Barese, una donna di 75 anni, Maria Melziade, è morta la notte scorsa in ospedale. Da chiarire le cause del decesso, se siano stati i colpi ricevuti al volto e al capo o il forte spavento oppure entrambe le cose.

La donna, gioielliera in pensione, secondo una prima ricostruzione della polizia era rientrata da poco e attendeva che rincasasse il marito, che forse stava parcheggiando l’auto.

Così, quando hanno suonato alla porta di casa, la donna ha aperto e a quel punto sarebbe stata aggredita da qualcuno che l’ha colpita ed ha portato via dall’abitazione monili e preziosi. La donna è poi deceduta nella notte in ospedale. (ANSA).

Share Button