Sequestrati a Torre a Mare dai Carabinieri di Bari circa 7 quintali di Marijuana

In manette il presunto trafficante Renato Colasuonno, di 64 anni

Circa sette quintali di marijuana – del valore di mercato di oltre 5 milioni di euro – sono stati sequestrati dai Carabinieri di Bari che hanno arrestato Renato Colasuonno, pregiudicato 64enne.

La droga era custodita in una villa abbandonata a Torre a Mare. I Carabinieri della Compagnia Bari Centro si sono appostati nelle villette vicine a quella dove è stato trovato lo stupefacente, aiutati da sofisticati visori notturni, da un elicottero dell’Arma e dalla Capitaneria di Porto. Hanno notato un uomo che scaricava da un natante appena sbarcato grossi imballi incellofanati, poi posizionati nel cortile della villetta abbandonata di fronte al mare. Lo hanno quindi accerchiato e arrestato. La successiva perquisizione nell’immobile disabitato ha consentito di sequestrare la droga.

Si tratta – secondo i Carabinieri – di uno dei più importanti sequestri di droga compiuti a Bari negli ultimi anni. Colasuonno, ritenuto un noto scafista e già condannato per traffico di droga, è stato condotto in carcere.

Share Button