Lauria. Dopo indagini GdF sulla ditta rifiuti l’assessore all’ambiente: verso rescissione

L’assessore Zaccagnino: “societa’ sanzionata gia’ da tempo, verso una possibile rescissione”

Donato Zaccagnino - assessore ambiente Comune di Lauria

Donato Zaccagnino – assessore ambiente Comune di Lauria

Dopo la notizia diffusa in mattinata dal comando provinciale di Potenza delle Fiamme Gialle che riguarda il rappresentante legale della società che gestisce il servizio di smaltimento dei rifiuti a Lauria, l’assessore all’ambiente Donato Zaccagnino ha dichiarato che ” nei confronti della ditta appaltatrice del servizio” la problematica emersa dall’iniziativa della Guardia di Finanza  è da tempo all’attenzione dell’Amministrazione comunale, che sta muovendo tutti i passi utili per la risoluzione della questione, come da funzioni ad essa attribuite”.

L’assessore sottolinea che, fin dall’inizio del mandato in Giunta, ha attivato una serie di verifiche sullo stato di attuazione del contratto ed è stata già avviata da dicembre 2014, verso la società in questione, un’azione di recupero per sanzioni applicate per il mancato raggiungimento degli obiettivi previsti dal contratto, per un importo di 10mila euro mensili, per un totale di più di 500mila euro.

Inoltre, l’assessore sottolinea che ha avviato anche un’azione di recupero del costo di conferimento della frazione umido (che oggi è interamente a carico della ditta), relativo ad un periodo che va fino al 2013, per un totale di 110mila euro.

Il responsabile comunale dell’Ambiente sottolinea poi che, ad oggi, sono in corso presso il Tribunale di Potenza due contenziosi legali tra il Comune e la società, i quali hanno come oggetto proprio tali somme (mancato raggiungimento obiettivi e conferimento umido).

Proprio per tale motivo, il Comune sta accantonando le risorse utili in caso di negativo pronunciamento da parte degli organi giudiziari. Risorse che, al contrario, in caso di positiva sentenza saranno restituite ai contribuenti sotto forma di sgravi sulle future bollette TARI.

Zaccagnino infine ricorda quanto già affermato pubblicamente, ovvero che è al vaglio degli uffici competenti la valutazione su una possibile rescissione del contratto in essere con la ditta. Essendo però questo specifico contratto un atto regolante un servizio di prima necessità che non può subire interruzioni, i tempi e le modalità della rescissione potrebbero risultare non brevi, a causa dei dovuti adempimenti burocratici necessari proprio a scongiurare tale interruzione.

Nel confermare la fiducia verso il lavoro della Guardia di Finanza e la leale collaborazione istituzionale con essa, l’assessore Zaccagnino rimarca la piena disponibilità dell’Amministrazione.

Share Button