Italcementi querela attivista materano. Legambiente: brutto segnale contro l’ambientalismo

Solidarietà a Pio Acito, storico attivista della Legambiente in Basilicata

“Un brutto segnale da parte di Italcementi contro l’ambientalismo fatto dai tanti volontari e cittadini che con tenacia e coraggio si impegnano per tenere alta l’attenzione sulle emergenze ambientali del Paese”

Pio Acito - attivista Legambiente

Pio Acito – attivista Legambiente

“Legambiente Basilicata e il Circolo Legambiente di Matera esprimono piena solidarietà a Pio Acito, attivista storico della Legambiente, citato in giudizio da Italcementi con l’accusa di diffamazione per essersi da sempre interessato e opposto all’impatto ambientale del cementificio di Matera”.

Lo scrive in una nota l’associazione ambientalista che si dice “fiduciosa che la giustizia farà il suo corso” ma altresì “condanna l’atteggiamento estremamente duro e rigido dell’impresa, in quanto chiaro segnale di una mancanza di dialogo costruttivo con quell’ambientalismo frutto dell’impegno volontario di cittadini che con tenacia e coraggio si impegnano, nell’interesse esclusivo della collettività, a tenere alta l’attenzione sulle emergenze ambientali del Paese e di cui l’Italia e la Basilicata in questo particolare momento storico avrebbero tanto bisogno”.

Share Button