Taranto. La Polizia li sorprende mentre rubano una moto, arrestati due fratelli

 immagine di repertorio

immagine di repertorio

Nel tardo pomeriggio di ieri gli Agenti della Polizia di Stato hanno arrestato due fratelli di 27 e 20 anni, per furto aggravato in concorso tra loro.

Intorno alle ore 16,30 un equipaggio dei “Falchi” a bordo di una autocivetta, mentre percorreva via Emilia, li ha incrociati a bordo di due scooter: uno dei due a bordo della sua moto con un piede spingeva l’altro scooter condotto dal fratello, che procedeva a motore spento .

Sospettando che quest’ultimo scooter potesse essere oggetto di furto, i poliziotti intimano l’alt ma i due, per sfuggire al controllo abbandonano il mezzo – risultato poi effettivamente rubato alcuni istanti prima – e si dileguano in direzione corso Italia.

I due, intercettati poco dopo sono stati condotti negli uffici della Questura e dopo le formalità di rito tratti in arresto.

Nel corso del controllo il fratello maggiore è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico del genere vietato con una lama lunga 9 centimetri. Lo scooter è stato recuperato e consegnato al legittimo proprietario (fino a quel momento ignaro del furto).

Share Button