Tragedia della mongolfiera, interrogato il manovratore al “Madonna delle Grazie” di Matera.

Il cestello della mongolfiera cadutaMatera – Si è tenuto all’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, l’interrogatorio del manovratore di mongolfiere, il tedesco Hans Rolf Friedrich, 72 anni, indagato per omicidio colposo plurimo nell’ambito dell’inchiesta sulla morte avvenuta lo scorso 8 ottobre, a Montescaglioso, di due giovani studenti, Giuseppe Lasaponara di 18 anni, di Irsina, e Davide Belgrano, di 20, di Matera.

In seguito alla caduta della mongolfiera il tedesco rimase ferito, senza però mai correre pericolo di vita. L’uomo, che vanta una esperienza ultratrentennale di volo, assistito dall’avvocato difensore Leonardo Pinto, ha risposto – da quanto si è appreso – a tutte le domande poste dal pm di Matera, Rosanna De Fraia.

Nel corso delle oltre due ore dell’interrogatorio – a cui hanno preso parte anche un consulente di parte e un interprete – il manovratore ha ricostruito la giornata dell’8 ottobre scorso, cominciando dall’incontro con gli studenti che partecipavano al “Matera Ballon Festival”, fino all’incidente di Montescaglioso.

Il pilota si è detto “amareggiato e dispiaciuto” per quanto accaduto. L’uomo, nei confronti del quale non ci sono misure restrittive, potrà essere dimesso prossimamente dall’ospedale. Pare che Friedrich abbia confermato di non aver visto i cavi della tensione, colpiti con il cestello della mongolfiera, perchè non segnalati e per la particolare inclinazione del sole.

Share Button