Sanità: Gdf segnala a Corte Conti 2 ex presidenti Basilicata

GDFSono complessivamente 18 – tra cui due ex presidenti della Regione (il viceministro dell’Interno, Filippo Bubbico, e il sottosegretario alla Salute, Vito De Filippo, entrambi del Pd), alcuni assessori regionali e tre dirigenti in carica tra il 2003 e il 2007 – le persone segnalate dalla Guardia di Finanza alla Corte dei Conti della Basilicata, in relazione a un’istruttoria sulla progettazione dell’Ospedale Unico per acuti di Lagonegro. I militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Potenza, coordinati dal tenente colonnello Antonio Vernillo, hanno esaminato i documenti relativi al progetto, e in particolare tre delibere della giunta regionale del 2003 (sul “Progetto di fattibilità” dell’Ospedale), del 2005 (“Approvazione del progetto preliminare”), e del 2007 (“Aggiudicazione definitiva del contratto di concessione”), segnalando alla Procura contabile – secondo quanto si è appreso – i componenti della giunta presenti alle riunioni di approvazione degli atti, due responsabili unici del progetto e un dirigente regionale. Il danno erariale segnalato ammonta a due milioni di euro, ovvero alla prima parte del pagamento “materialmente erogato a dicembre 2014 alla Societ Ospedale Lucania S.p.A. che ne aveva richiesto il pagamento in riferimento a particolari indagini geologiche e geotecniche effettuate”. Secondo gli investigatori con la prima delibera del 2003 l’investimento iniziale complessivo per la realizzazione della struttura sanitaria era di circa 42 milioni di euro. I costi “sono lievitati notevolmente nel corso degli anni”, passando a 76,3 milioni (con “ricorso alla ‘finanza di progetto'” deliberato nel 2005) per arrivare a 83,4 milioni nel 2012, a causa “degli esiti di alcune nuove indagini geotecniche e geologiche” che nel frattempo “si sono rese necessarie”.

Fonte: ANSA