Matera. Scarcerato da una settimana lo arrestano nuovamente: cocaina nel barattolo del caffè

Cocaina nel CaffèMATERA – Anche in estate la Polizia di Stato mantiene alta la guardia in tutta la provincia materana contro il traffico e lo spaccio di sostanze stupefacenti, continuando a svolgere un’attività di controllo del territorio vigile ed instancabile che non manca di dare i suoi frutti.

La Sezione Antidroga della Squadra Mobile del capoluogo lucano ha infatti arrestato il giovane Roberto Diana (classe 1981) da Matera, pregiudicato, per possesso di cocaina. L’uomo, sorvegliato speciale, è uscito dal carcere da poco più di una settimana, dove era stato rinchiuso per reati legati alla droga.

Perciò i poliziotti dell’antidroga lo “tenevano d’occhio” con attenzione. Hanno così rilevato che aveva ben presto ripreso a frequentare gli ambienti dello spaccio della droga. Nella mattinata di oggi, mentre faceva rientro a casa percorrendo a piedi una via centrale di Matera, l’uomo è stato avvicinato dagli operatori per un controllo.

Così la Questura descrive l’operazione in un comunicato appena diffuso:

Alla vista dei poliziotti, ha subito manifestato un’agitazione alquanto sospetta. Durante le prime fasi della perquisizione, il soggetto ha palesato ancor più uno stato di ansia, arrivando a sollecitare gli agenti ad accelerare e concludere il controllo. Ma gli esperti operatori della Squadra Mobile non si sono lasciati trarre in inganno e, infatti, dopo l’esito negativo della perquisizione personale, hanno deciso di estendere il controllo al domicilio.
Era proprio ciò che il Diana voleva evitare, ma invano, perché a casa, in un pensile della cucina, nascosta all’interno di un barattolo di una nota marca di caffè, è stata rinvenuta della cocaina in pietre per complessivi gr.17,5, avvolta nel cellophane a formare due “cipollotti”.
In un mobile del soggiorno, invece, è stato rinvenuto un bilancino, del nastro adesivo ed altro materiale utile al confezionamento delle dosi di droga, tutto sottoposto a sequestro penale insieme alla sostanza stupefacente.
Tratto in arresto nella flagranza del reato di possesso di droga ai fini di spaccio, Roberto Diana è stato nuovamente rinchiuso nel carcere di Matera a disposizione dell’A.G.