Tagli al Comune di Potenza. La Cgil boccia il sindaco De Luca

Angelo Summa - CGIL

Angelo Summa – CGIL

La Cgil interviene sulla spending review messa in atto dall’amministrazione comunale di Potenza che, per risanare il disavanzo di 24 milioni di euro delle casse cittadine, sta operando una serie di tagli ai servizi. Tagli però che il sindacato, in una nota stampa a firma di Angelo Summa, Segretario Generale Cgil Potenza, bolla come frutto di “improvvisazione e confusione”, a fronte di misure che andrebbero prese sulla base di un quadro ricognitivo completo.

La triplice sindacale, si legge nella nota stampa, avrebbe infatti richiesto, senza “ricevere risposta alcuna”, un prospetto complessivo con tutti i pesi e le misure del piano di risanamento. Secondo Summa, il sindaco De Luca non avrebbe in mente un progetto generale per riallineare lo squilibrio economico mentre, “C’è lo spazio” scrive “per un piano di risanamento pluriennale fondato su interventi programmatici: questo non è un governo d’emergenza – conclude il segretario  – ma la risoluzione delle tante emergenze in atto” e “richiede” pertanto “un progetto ed una visione della città. Questa è per noi la condizione imprescindibile per aprire un confronto e dare risposte”

Share Button