Gioco d’azzardo elettronico sempre più “in voga” tra i giovani. A Matera iniziativa di sensibilizzazione

Minori Web Dipendenze Gioco d'azzardoMATERA – Il Club Lions di Matera con il supporto dell’associazione  Omnia Mentis di Matera (che dal 2009 si occupa di Gioco d’Azzardo),  organizza un incontro di sensibilizzazione sulla tematica del Gioco d’Azzardo in coincidenza con l’Assemblea d’Istituto degli studenti del Liceo Classico “Duni” che si terrà nella mattinata del 26 febbraio presso la Casa di Spiritualità S. Anna

Questa problematica, così come precisato da Lina Lillo  socia del club sulla quale bisogna tenere sempre i riflettori accessi, atteso l’alto numero delle persone coinvolte con tutte le ripercussioni personali e sociali.

Erroneamente – continua Rino Finamore, presidente dell’Associazione Omnia Mentis – si pensa che il Gambling e le New Addiction tocchino principalmente gli adulti però, dalle ultime ricerche risulta che le attività di gioco d’azzardo sono particolarmente attraenti anche per i ragazzi, infatti l’80% degli studenti di scuola superiore afferma di avere giocato d’azzardo nell’ultimo anno soprattutto on-line.

Tra questi una quota tra il 4% e l’8% evidenzia un rapporto problematico con il Gambling e un’ulteriore quota tra il 10% e il 14% risulta essere a rischio di svilupparlo, pertanto è opportuno intervenire in maniera precoce per rinforzare i fattori di protezione e diminuire i fattori di rischio legati alla dipendenza.

Altro dato significativo è che per la maggior parte dei genitori e dei ragazzi purtroppo, il Gioco d’Azzardo è considerato un innocuo comportamento quasi privo di conseguenze negative ed è per questo – spiega Angela Molinari, psicologa-psicoterapeuta dell’Associazione – che realizziamo incontri di informazione destinati agli adulti nei diversi comuni, con l’attivazione di una info-line alla quale risponde una psicologa (Tel. 345.187.30.46) e, a Matera, uno spazio di accoglienza professionale destinato ai giocatori e familiari che vivono situazioni problematiche legate al Gioco d’Azzardo patologico.

In quest’ottica è fondamentale creare la giusta sinergia tra scuola e famiglia affinché si comprendano appieno i rischi insiti in questa subdola attività di gioco d’azzardo, che molto spesso nasce come forma di divertimento e poi può trasformarsi in una vera e propria dipendenza senza sostanza. Tanto da richiedere, nel tempo, un intervento specialistico.

Share Button