Art. 38. Il Partito Democratico propone nuova trattativa con lo Stato.

fotoSe la Basilicata impugnerà l’art. 38, di certo non lo farà nelle prossime settimane. La direzione regionale del Partito Democratico si è interrogata oggi sulla delicata questione dell’impugnativa all’osteggiato articolo dello Sblocca Italia.

Opporsi o non opporsi, dunque? Il PD di Basilicata, per ora, sceglie la terza via, ossia quella di una nuova trattativa con il governo nazionale, per provare a modificare e migliorare il 38. Il tentativo, come ha illustrato il Presidente Pittella, sarà quello di portare gli iter autorizzativi in regione. La Basilicata proverà questa nuova interlocuzione non in maniera isolata ma insieme con altre cinque Regioni.

Se il dialogo avvenuto sin’ora con il Governo nazionale ha portato risultati sul piano delle ricadute economiche – è emerso a più riprese dagli interventi degli esponenti del Pd – perché interrompere ora un dialogo proficuo?

Stigmatizzando, la linea Luongo-Speranza-Pittella, rispettivamente segretario regionale, capogruppo alla Camera e governatore, condivisa dagli altri big, è “provare a modificare il 38, in caso contrario ok all’impugnativa “. E per impugnare ci sarà tempo fino al 10 gennaio prossimo.

Intanto, a guardare l’esito della Direzione odierna, il Consiglio regionale del 4 dicembre sembra non riserverà particolari sorprese. 

Share Button