Potenza. Dopo l’ok al dissesto, si pensa al nuovo governo.

Dario De LucaNella giornata di oggi il sindaco di Potenza, Dario De Luca, comunicherà al Prefetto, Rosaria Cicala l’avvenuta deliberazione di dissesto da parte del Consiglio Comunale. Il Prefetto entro 30 giorni nominerà una Commissione di liquidazione che prenderà in carico la gestione della massa debitoria della città, con il tentativo di azzerarla ed evitare la stipula di un mutuo trentennale a carico del Comune.

La presa d’atto e la ratifica del dissesto di Potenza è dunque arrivata. Ieri, il consiglio cittadino, dopo una lunga seduta, ha approvato a maggioranza dei voti (25), con l’astensione dei consiglieri Iudicello, Nardiello, Sileo e Carretta del Pd e di Picerno del Cd, la relativa deliberazione. Un atto sofferto per tutti. A chiusura del consiglio i volti erano scuri e si sono viste anche delle lacrime. Gli interventi poi hanno messo in luce la gravità della situazione. Pochi quelli recriminatori a dir la verità. La maggior parte dei consiglieri ha voluto piuttosto sottolineare la volontà di mettersi a lavoro per ricostruire la città nel suo ruolo di capoluogo di Regione. E’ a questo che pensa Dario De luca, convinto che sarà possibile mettere in piedi un “patto di coalizione”, per intenderci un accordo tra le forze politiche presenti in Consiglio, con l’obiettivo di dar vita ad un Governo di rinascita cittadina.

Sin da oggi, il sindaco aprirà il dialogo con i singoli consiglieri. In tempi strettissimi la Giunta potentina sarà rinnovata. E riguardo a nuove elzioni. Il sindaco non ne vede alle porte.

 

Share Button