Fenice. Regione e Provincia di Potenza si costituiranno parte civile nel processo

FenicePOTENZA – La Regione Basilicata e la Provincia di Potenza hanno presentato la costituzione di parte civile nel processo sul presunto inquinamento delle falde acquifere nell’area del termovalorizzatore “Fenice” di Melfi (Potenza). Lo si è appreso stamani, a Potenza, nel corso di una delle udienze del processo.

Gli imputati – coinvolti a vario titolo nell’inchiesta del 2011 sul presunto inquinamento prodotto dal termovalorizzatore – sono complessivamente 18, tra i quali la “Fenice spa” e l’ex direttore e l’ex coordinatore provinciale dell’Arpab, Vincenzo Sigillito e Bruno Bove. (ANSA).