Con l’hascisc nei calzini in visita al fratello detenuto nel carcere di Potenza.

Casa Circondariale di Potenza

Casa Circondariale di Potenza

POTENZA – Aveva nascosto qualche grammo di hashish nei calzini, per poter eludere i controlli e passare la droga al fratello, detenuto nel carcere di Potenza: ma è ”incappato” nelle unità cinofile del distaccamento di Trani della Polizia penitenziaria, impegnate in verifiche di routine, che hanno scoperto l’involucro. La vicenda è stata resa nota dal segretario lucano del Sappe (sindacato autonomo Polizia penitenziaria), Saverio Brienza.

L’uomo, denunciato all’autorità giudiziaria, doveva incontrare il fratello detenuto a Potenza, e aveva una piccola quantità di hashish anche nella sua automobile.

”Il fenomeno della consegna di droga in carcere – ha spiegato Brienza – non è isolato, e in tutto il Paese si verificano casi simili, e il Sappe per questo invita l’amministrazione Penitenziaria ad assumere un ruolo di grande responsabilità e potenziare le unità cinofile”.