Allevatori uccisi. Ritirate in via cautelativa le armi (regolarmente denunciate) ai parenti delle vittime

Il fuoristrada ritrovato con i due corpi

Il fuoristrada ritrovato con i due corpi

MATERA – Diciotto fucili e due pistole con il relativo munizionamento, regolarmente denunciati, sono stati ritirati in maniera cautelare ai parenti dei due allevatori uccisi due giorni fa nelle campagne tra Gorgoglione, Cirigliano e Stigliano (Matera).

Per il duplice omicidio aggravato e premeditato, è stato arrestato un agricoltore, Antonio Saponara, di 43 anni, cognato di una delle due vittime, Giovanni Lauria, di 34. L’altra persona uccisa è Giuseppe De Rosa, di 27 anni, nipote di Lauria.

Share Button