Matera. Costretta a rapporti sessuali con due “uomini” (uno dei quali suo ex). Condannati violentatori.

Tribunale di MateraMATERA – Il tribunale di Matera ha condannato due uomini – Felice Lauria a sette anni e sei mesi di reclusione e Antonio Aliani a sette anni, entrambi residenti in provincia di Matera – accusati di violenza sessuale continuata e lesioni nei confronti di una donna di 35 anni.

Nell’aprile del 2012, i Carabinieri della Compagnia di Pisticci (Matera) avevano eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere disposte dal gip Rosa Bia su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica Rosanna De Fraia a seguito di indagini che avevano portato all’accertamento di violenze nei confronti della vittima, costretta ad avere rapporti sessuali con i due uomini, uno dei quali (Lauria, suo ex fidanzato) le aveva in chiesto in precedenza di non denunciarlo promettendole che l’avrebbe sposata.

Il tribunale ha assolto, per insussistenza dei fatti contestati, Lauria dall’accusa di circonvenzione di incapace. Per entrambi gli imputati, inoltre, è stata disposta la interdizione perpetua dai pubblici uffici, da quelle attinenti alla tutela, curatela e amministrazione di sostegno, l’esclusione della successione alla persona offesa e la sospensione – per la durata della pena – dall’esercizio di qualsiasi arte o professione. E’ stato disposto il pagamento di un indennizzo nei confronti delle parti civili.

Gli avvocati difensori, Amedeo Cataldo ed Emilio Nicola Buccico, che avevano chiesto l’assoluzione per gli assistiti, hanno preannunciato appello alla sentenza.

Share Button