Taglio dei Tribunali: tensione a Melfi tra cittadini e forze dell’ordine

Schermata 2013-09-12 alle 12.00.41MELFI – Momenti di tensione vi sono stati poco fa (intorno a mezzogiorno) davanti all’ingresso secondario del Tribunale di Melfi – che, in seguito alla recente riforma, sarà soppresso – dove alcune decine di cittadini stanno cercando di impedire il trasloco dei fascicoli negli uffici giudiziari di Potenza.

Sul posto vi sono decine di agenti delle forze di ordine in tenuta anti-sommossa e che hanno anche bloccato l’accesso alle strade nei pressi del Palazzo di giustizia.

Insieme ai cittadini, c’è anche il consigliere regionale ed ex sindaco di Melfi, Ernesto Navazio (Io amo la Lucania), il quale ha riferito che “due donne, una in piedi e l’altra seduta davanti al Tribunale, sono state strattonate ed allontanate da esponenti di polizia, mentre il comandante delle operazioni incitava ad intervenire. I cittadini hanno alzato le mani, ma la tensione continua a crescere e temiamo di essere attaccati da un momento all’altro. Si tratta – ha concluso – di un attacco vile verso i cittadini”.

Intanto, in segno di protesta, una donna avvocato è salita su un muretto vicino a un cancello e ora si trova, in precario equilibrio, a due metri di altezza.