Venosa. Una banda di minorenni danneggiava le scuole, per “ammazzare la noia”.

Schermata 2013-06-14 alle 17.40.18VENOSA – Denunciati in stato di libertà dai Carabinieri, otto minorenni facenti parte di una vera e propria banda, ritenuta responsabile di una serie di azioni di danneggiamento verso plessi scolastici.

Denunciati con l’accusa di danneggiamento aggravato e concorso in furto aggravato, si sono “giustificati” con questa motivazione: “ammazzare la noia”.

Nel gennaio scorso, gli otto ragazzi sono entrati di notte all’interno del Liceo Classico “Orario Flacco” di Venosa e, dopo aver danneggiato i distributori automatici di cibi e bevande, avevano rubato proprio i generi alimentari.

La denuncia dei dirigenti scolastici ha avviato le indagini, concluse dai militari con le otto denunce alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Potenza.

Share Button