Un oculista e un avvocato arrestati a Potenza

POTENZA – Un oculista e un avvocato sono stati arrestati oggi a conclusione di un’inchiesta, durata circa due anni, della Procura della Repubblica di Potenza su 26 “falsi ciechi”, ora indagati. L’oculista detenuto in carcere, che è stato in servizio nell’Azienda sanitaria provinciale, è Vincenzo Pagliara, originario di Salerno; l’avvocato potentino ai domiciliari è Donato Giacomino. Gli arresti sono stati eseguiti su ordine del gip di Potenza, Luigi Spina, che ha accolto la richiesta del Pm, Laura Triassi.

Gli arrestati sono accusati, a vario titolo, di corruzione, falso e truffa. Polizia municipale di Potenza e Polizia di Stato hanno sequestrato sui conti correnti bancari dell’oculista oltre 168 mila euro, le “laute ricompense” incassate per firmare certificati che attestassero la falsa cecità di cittadini che, assistiti dall’avvocato, ottenevano la pensione dall’Inps. Le indagini sono cominciate grazie ad alcune segnalazioni di cittadini a conoscenza delle truffe.