37enne arrestato a Matera con l’accusa di estorsione

MATERA, 24 aprile – Con l’accusa di estorsione, la polizia ha arrestato Ferdinando Salerno, di 37 anni, di Cassano allo Jonio, ricercato in Germania nell’ambito di una inchiesta che vede come vittima l’attore tedesco Ottfried Fischer. I particolari dell’operazione, denominata “Gossip”, sono stati illustrati ai giornalisti dal capo della Squadra Mobile, Nicola Fucarino. Nei giorni scorsi, fingendosi di chiamarsi Wenger, Salerno ha fatto alcune telefonate estorsive all’attore tedesco (per altro riconoscibile per i suoi 170kili) al quale aveva parlato di un filmino che lo ritraeva con una prostituta turca e che c’erano già acquirenti (tv ed internet), pronti ad acquistare il video per 150mila euro. L’episodio, confermato dall’attore, era avvenuto due mesi fa nell’appartamento di Fischer, che era in compagnia di due prostitute di nazionalità turca, una delle quali, amica di Salerno, aveva effettuato le riprese. Di qui la richiesta estorsiva e la decisione di Fischer di comprare il video, custodito dalla prostituta su una “pen drive”, e di mandare un suo emissario in Turchia per chiudere la vicenda. L’emissario in possesso dei contanti, era stato fermato in aereoporto dalla Polizia, dopo che aveva visionato il video ma senza poterlo acquistare. Dopo la spiegazione dei motivi del possesso del denaro, le indagini dell’Interpol hanno portato a una prima segnalazione di Salerno a Pistoia e poi a Matera, da dove erano partite le telefonate estorsive. L’uomo aveva infatti trovato occupazione a Matera come banconista in un bar.