A Matera tre arresti per spaccio

Gli arrestati e la droga rinvenuta

Gli arrestati e la droga rinvenuta

Matera. 32 dosi di eroina, 350 grammi di marjuana, 9 grammi di haschish, semini di cannabis, trita – fumo, coltellino per tagliare le dosi, bilancino di precisione e 150 euro in contanti. E’ il bilancio di un’ operazione antidroga condotta ieri sera a Matera, nei pressi del Rione San Biagio dalla Squadra Volante della Questura che ha portato all’arresto di tre giovani materani con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. Uno di loro, il venticinquenne Francesco Porcari aveva già precedenti penali, gli altri due trentaduenni sono un uomo C.V. e una donna D.M., incensurati. “Un colpo grosso per una città come Matera” ha dichiarato stamane la dottoressa, Luisa Fasano – dirigente della Questura – nella conferenza stampa che ha illustrato i dettagli dell’operazione. A portare all’arresto dei tre ragazzi è stato l’intervento tempestivo della volante in seguito alla segnalazione di un cittadino che da tempo notava movimenti particolari nella zona. Anche la nostra emittente due giorni fa si è occupata della vicenda . Il luogo di ritrovo dei tre spacciatori era un caverna occultata da un cancello in totale stato di degrado tanto che gli agenti hanno rinvenuto la droga tra gli escrementi. Prontamente sono intervenute la Polizia Scientifica, per analizzare le sostanze, e la Squadra Mobile, il Pm ora darà avvio alle indagini. Le forze dell’ordine sono grate a chi ha segnalato il caso, segno della fiducia che viene posta in loro, una “sicurezza partecipata” che rende protagonista il cittadino insieme alle forze di Polizia.

 

Share Button