Marchionne, reparti fermi e bandiera a mezz’asta alla Fca Melfi

Bandiere a mezz’asta davanti alla Fca di Melfi, come al Lingotto di Torino, in segno di lutto per la morte di Sergio Marchionne. “Se ne va un rivoluzionario delle politiche industriali, un uomo intuitivo e lungimirante – affermano i sindacati metalmeccanici – un imprenditore che per la Basilicata, per Melfi, è stato un punto di riferimento”.

Per 15 minuti i reparti, di Melfi e di Pomigliano, sono rimasti fermi. Uno stop annunciato da una sirena, osservato anche per i turni centrale e serale. Negli stabilimenti Ferrari di Maranello e Fiorano, nel modenese, i dipendenti della casa automobilistica hanno osservato un minuto di silenzio. Silenzio rispettato pure dagli operai di Melfi che hanno preferito non rilasciare dichiarazioni.

Share Button