Imprese: ipotesi ripresa produzione Mythen di Ferrandina

Ingresso dello Stabilimento Mythen

Ingresso dello Stabilimento Mythen

POTENZA – La società ”Just Oil Europe Ltd” e il gruppo ”Brenntag” hanno definito un contratto di dieci anni che eviterà il rischio fallimento dell’azienda di Ferrandina (Matera) Mythen, garantendone i livelli occupazionali.

La Just Oil Europe – secondo quanto ha reso noto l’ufficio stampa della giunta regionale – ha ottenuto le autorizzazioni della Regione, chiedendo la licenza per l’esercizio del deposito fiscale, che rappresenta ”l’unico tassello che manca per consentire alla Mythen di riprendere la produzione”.

Nel corso di un incontro che si è svolto stamani nel dipartimento Attività produttive della Regione è stato chiesto ”nel rispetto delle legalità e della autonoma valutazione del caso, di assumere le proprie decisioni tenendo conto delle necessità del territorio e delle conseguenze negative che verrebbero a determinarsi in caso di non accoglimento della richiesta”.

I contratti decennali stipulati con le aziende ”rappresentano un’opportunità unica – è scritto nella nota – per lo stabilimento di Ferrandina in quanto le permetterà di riavviare la produzione, nel più breve tempo ipotizzabile, di non dover ricorrere a nuova finanza, di garantire l’occupazione locale, di scongiurare l’ipotesi del fallimento che comporterebbe non solo la perdita dei posti di lavoro ma anche una perdita significativamente superiore dei crediti nei confronti della Mythen”.

Share Button