Potenza. Un luogo di riflessione per sensibilizzare verso la donazione degli organi

A Potenza realizzato il secondo Giardino dell’associazione Ritorno alla Vita, intitolato al piccolo Nicholas Green

Un simbolo, il più importante, capace di sensibilizzare come mai prima in Italia sull’importanza della donazione degli organi.

Nicholas Green aveva appena 7 anni quando nel 1994 perse la vita sull’autostrada Salerno – Reggio Calabria, vittima innocente di un tentativo di furto mentre era in auto insieme ai genitori.

Il padre Reginald e la madre Marghret, statunitensi in vacanza nel nostro Paese, decisero con forza di salvare la vita di sette persone in attesa di trapianto.

Un gesto di profonda umanità alla base delle azioni territoriali portate avanti da associazioni come Ritorno alla Vita, a Potenza operante sulla donazione degli organi e che ha deciso di intitolare al piccolo Nicholas un giardino nel popoloso quartiere di Rione Lucania. “Un luogo per riflettere – ha spiegato il presidente Enzo Manicone”.

Lo spazio, meta di giovani, anziani e intere famiglie, è il secondo in Basilicata. Nel 2016 fu realizzato a Tolve grazie ad un coordinamento istituzionale e la collaborazione dell’Associazione Italiana Donazione degli Organi. Tra i nuovi progetti di Ritorno alla Vita, quello di inserirsi in una rete nazionale per incrementare i risultati.

Share Button