Matera 2019. Terza tappa di avvicinamento il 18 e 19 marzo nel segno del fuoco

Il “fuoco” della partecipazione e della integrazione, nelle forme reali e virtuali, della cultura, della tradizione e dello sport: il 18 e 19 marzo ci sarà il terzo appuntamento delle tappe di avvicinamento al 19 gennaio 2019, data della cerimonia inaugurale di Matera Capitale europea della cultura 2019.

Il programma, che si svolgerà al rione Agna, presso il Casino Padula, sede dell’Open Design School della Fondazione “Matera-Basilicata 2019”, prevede per il 18 marzo lo svolgimento della festa dedicata al progetto “SportAntenne” sostenuto dalla Uisp nazionale e attuato in Basilicata dalla Uisp di Matera con il coinvolgimento di 150 migranti, ospiti degli Sprar e dei Centri di accoglienza lucani. Lo svolgimento del torneo di calcio ha portato, oltre a positivi momenti di aggregazione tra migranti e residenti, anche alla realizzazione di un album di figurine con tutti i partecipanti del torneo, ispirato alla nota pubblicazione di calciatori della Panini.

Nel corso della giornata del 19 marzo sono previsti tornei di calcio, dimostrazioni di vari sport, laboratori di capoeira e di arte e degustazioni anche di cibi etnici.

Nella serata della seconda giornata sarà inoltre attivata e presentata la nuova piattaforma della Community di Matera 2019, un luogo aperto – come lo hanno definito gli organizzatori – nel quale i cittadini e residenti anche all’estero avranno la possibilità di proporre progetti da realizzare per l’anno da Capitale europea della Cultura.

Dopo la presentazione i partecipanti assisteranno al fuoco dei falò preparati dagli abitanti del quartiere di Agna Le Piane e dalla parrocchia. La tradizione dei fuochi di san Giuseppe, viva anche in altri centri della Basilicata, potrà essere narrata da tutti utilizzando l’hashtag #fuochidicomunità.

Sarà raccontata sul web dai volontari del webteam di Matera 2019, dai makers e linkers di Matera 2019, dalle Pro Loco e dagli animatori di Twitteratura, l’associazione italiana che divulga la letteratura attraverso utilizzando Twitter.

Share Button