Matera. Terminal bus di Serra Rifusa, approvata la convenzione attuativa

Un altro tassello nei giorni scorsi è stato posto per la realizzazione del nuovo terminal intermodale presso il deposito delle ferrovie appulo lucane a Serra Rifusa a Matera nella zona nord della città; l’amministrazione comunale ha, infatti, approvato con delibera di giunta la convenzione attuativa del protocollo d’intesa stipulato tra Comune e Fal nell’aprile del 2016. Il cosiddetto terminal, ricordiamo, rappresenterà, così prevedono le intenzioni progettuali, un luogo di interscambio tra servizio ferroviario, servizi automobilistici di linea, turistici e auto privata. L’intervento prevede l’esecuzione di opere civili e di impianti tecnologici, la realizzazione di una viabilità di collegamento alla limitrofa rete stradale oltre che una viabilità interna al comparto nonché la fornitura di speciali dispositivi tecnici e di allestimenti per la funzionalità dell’infrastruttura. Il costo dell’opera, è pari a poco più di €.7.268 mila euro; tale importo verrà finanziato quasi per il 50% con fondi di cui all’Accordo di Programma tra Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Regione Basilicata nelle disponibilità della società F.A.L. e per poco più del restante 50% con fondi regionali FSC 2007/2013, attribuiti all’amministrazione comunale. Le opere appaltate dovranno essere completate entro il mese di settembre del 2018 stante l’urgenza – si legge dalla delibera – di realizzarle proprio entro quel periodo. Sulla tratta urbana Matera Serra Rifusa – Matera Sud sarà prevista, in ottica dei grandi flussi per il 2019, un’offerta di servizi ferroviari, integrativi rispetto a quelli del contratto regionale, da definire consensualmente tra le parti al termine dei lavori in questione. Previste anche tariffe agevolate per chi userà contestualmente il parcheggio di Serra Rifusa e la mobilità delle Fal.

Share Button