- trmtv - https://www.trmtv.it/home -

Potenza, ignoti rimuovono “Presidio Invisibili”

Una visita al presidio del vescovo potentino Monsignor Ligorio

Dal 2014 il presidio degli “Invisibili” è diventato un simbolo delle battaglie portate avanti dai circa 3 mila ex lavoratori mobilità in deroga, dopo tanto tempo inseriti nei tirocini formativi propedeutici al ritorno in attività. Per lo più over 50 troppo vecchi per trovare un lavoro e troppo giovani per andare in pensione, ai quali si sono aggiunti i fuoriusciti dai cicli produttivi lucani.

Lunedì sera l’amara sorpresa, ignoti hanno smantellato il gazebo e lasciato all’aperto suppellettili e archivio storico del periodo trascorso. “Atto – secondo gli inquilini – inspiegabile e prontamente denunciato alle forze dell’ordine”. Per loro, quel presidio in viale Verrastro è diventato un nodo al fazzoletto sopratutto per la politica regionale, da un paio d’anni ancora ferma all’annuncio di avvio imminente del Reddito minimo d’inserimento. L’obiettivo è ricostruirlo in fretta per proseguire le iniziative e tornare a lavorare.

Share Button