Freddo, gli studenti tarantini: “Ci avete rotto i termosifoni”

Scioperano contro il freddo e la mancanza di acqua gli studenti delle scuole superiori di Taranto. Armati di striscioni e trombette vanno sotto alla Provincia intenzionati a parlare con il presidente Martino Tamburrano. Si dichiarano pronti al dialogo e a trovare una soluzione, a tutela del diritto allo studio.

La rabbia monta soprattutto perché a Taranto non è stata la neve a creare il vero disagio. Quella dei riscaldamenti rotti, infatti, e’ una questione annosa. E all’ennesimo sciopero gli umori si evincono dagli striscioni: “Ci avete rotto i termosifoni”.