Matera, celebrata la Madonna delle Vergini: culto che si tramanda, fede che si rinnova

(di Giulio Traietta) – La Madonna delle Vergini, protettrice della Murgia materana, ha fatto il suo ritorno come di consueto ogni anno, presso la chiesa ad essa intitolata, posta in località Murgecchia.

Madonna delle Vergini 2016I festeggiamenti iniziati già venerdì 27 maggio, protratti il giorno successivo con l’effige della Madonna trasportata dalla Parrocchia “Maria Santissima dell’Annunziata” alla sua vecchia casa sulla Murgia, si sono conclusi Domenica 29 Maggio; dove dapprima in mattinata, con “l’Omaggio a Maria all’aurora” della Polifonica Totus Tuus diretta da Cettina Urga alle prime luci dell’alba e una passeggiata trekking dal vecchio sentiero di Porta Pistola, fedeli, turisti e curiosi cittadini sono giunti presso la Chiesa che si affaccia sui Sassi per la Santa Messa; e nel pomeriggio invece, al calar del sole, dopo la messa è seguita una piccola processione della statua della Madonna tra le strade incontaminate della splendida Murgia Materana.

Un appuntamento quello della Madonna delle Vergini che forse non è il più scoppiettante o sfarzoso, ma è sicuramente più intimamente sentito dai fedeli proprio perché sono lontani dalla città e possono riappropriarsi di una tradizione contadina che lascia il cittadino vivere senza distrazione un silenzioso momento di fede; in nome della Madonna che con la sua chiesa rivolta verso la città di Matera è come un grande sguardo vigile verso tutti i materani.

Share Button