Rifiuti di Potenza: si cercano le soluzioni dopo la chiusura della stazione di Tito

Pasquale PepePOTENZA – L’attivazione in deroga dell’ex inceneritore di San Luca Branca e la rimodulazione dei flussi dei rifiuti sono le due proposte avanzate dall’Assessore all’ambiente del Comune di Potenza, Pasquale Pepe, in seguito al blocco del centro di trasferenza di Tito.

La disposizione di immediata chiusura è arrivata qualche giorno fa dal Parco nazionale dell’Appennino lucano Val d’Agri lagonegrese, cogliendo di sorpresa non solo il Comune di Potenza e la sua amministrazione ma anche i 10 comuni dell’hinterland che nel sito di Tito smaltiscono i rifiuti.

Si è dunque alla ricerca di soluzioni per evitare un’emergenza. In attesa di capire se le proposte formulate dall’assessore Pepe siano attuabili, da domani i rifiuti della Città capoluogo dovrebbero essere trasferiti ad Atella.

Share Button