Le disposizioni del Comune di Matera per la Festa Patronale

TrombettiereMATERA – Come nel 2013 sarà operativa anche quest’anno, dal 29 giugno al 3 luglio un’area attrezzata allestita nello stadio XXI Settembre dal Comune di Matera, per accogliere i tanti commercianti ambulanti ed extracomunitari che ogni anno arrivano in città in occasione della festa della Bruna.

In particolare, nello stadio XXI Settembre saranno disponibili servizi igienici e docce e altre necessità che saranno richieste, come tende e altro.

Per lo stesso periodo, all’interno dello stadio XXI Settembre, è stato richiesto un presidio della Croce Rossa Italiana per assicurare una risposta adeguata ai bisogni espressi dagli extracomunitari.

“Stiamo mettendo in campo – afferma il Sindaco Adduce – il massimo dell’impegno per offrire a questi ospiti un’adeguata accoglienza. Ma occorre la massima collaborazione di tutti perchè anche quest’anno la festa venga vissuta nel modo migliore dai materani, ma anche dagli extracomunitari”.

L’allestimento dello stadio per l’accoglienza servirà anche quest’anno a evitare che gli extracomunitari trascorrano la notte nelle strade della città o nei giardini pubblici.

Inoltre, dal 29 giugno al 31 luglio verrà aperto il bagno pubblico di via Sicilia, dalle ore 8 alle ore 22, che sarà al servizio sia degli ambulanti durante le festività sia dei cittadini che si recano nell’area mercatale.
L’Amministrazione comunale ha predisposto la istallazione, da ieri fino al 3 luglio e il 9 luglio, di 12 bagni chimici autopulenti di cui due per disabili e di 2 container completi di wc e lavandini, con scomparti ed accessi separati per uomini e donne in via La Vista e in piazza della Visitazione.

Una particolare attenzione è stata rivolta ai più deboli. Infatti, l’assessore alle Politiche sociali, Flores Montemurro, ha deciso di consegnare biglietti gratuiti per il parco divertimenti allestito in piazza della Visitazione a tutte le famiglie prese in carico dagli uffici delle politiche sociali del Comune.

Il sindaco, al fine di evitare, come è accaduto nelle passate edizioni, infortuni causati da cavalli a persone che assistevano alla sfilata, ha firmato una ordinanza che vieta a chiunque di compiere qualsiasi gesto e/o tenere comportamenti che potrebbero irritare gli animali ed in particolare è fatto divieto di: avvicinarsi agli animali; attraversare, sostare e procedere tra i cavalli e i muli; percorrere a piedi il percorso della sfilata nelle immediate vicinanze dei cavalli, dei muli, e del Carro Trionfale, con esclusione del personale autorizzato; interrompere, impedire, rallentare ed arrecare intralcio al procedere della sfilata dei cavalieri e del Carro Trionfale, con qualsiasi mezzo, salvo che per cause d’urgenza e/o forza maggiore; scavalcare le transenne”.

E’ fatto obbligo al pubblico che assiste alla sfilata di utilizzare i marciapiedi e le aree appositamente delimitate durante i cortei, ottemperando scrupolosamente alle disposizioni delle Autorità di Pubblica Sicurezza e degli organizzatori.

E’ fatto obbligo ai cavalieri: di procedere al passo, per raggiungere il percorso della sfilata, durante la stessa ed al rientro presso i luoghi di ricovero; di adottare ogni prudenza e cautela necessaria a salvaguardare l’incolumità dei partecipanti e del pubblico; di attenersi scrupolosamente alle disposizioni impartite dalle Forze dell’Ordine, dagli organizzatori e dal veterinario; di segnalare immediatamente al personale preposto alla sicurezza, eventuali inconvenienti di qualsiasi natura che possano causare pericolo o danni alle cose, alle persone e al benessere dell’animale.