Matera 2019, Capitale europea della cultura delle differenze

A Potenza, presentata la rassegna voluta dalla consigliera di parità regionale che coinvolgerà tutto il territorio per far emergere il valore delle donne lucane e meridionali.

“Matera 2019 Capitale Europea della Cultura delle Differenze” attraverso eventi artistici, culturali e di approfondimenti, quale opportunità per tutta la Basilicata.

E’ questo l’obiettivo del cartellone realizzato in collaborazione con amministrazioni comunali ed altri enti, tra gli altri l’Università lucana e la Federico II di Napoli, presentato a Potenza dalla Consigliera regionale di Parità, l’Avvocata Ivana Pipponzi.

Al centro la volontà di far emergere, con appuntamenti non solo nella Città dei Sassi, il grande contributo che le donne lucane e meridionali hanno storicamente dato e continuano a dare alla strutturazione di luoghi e spazi dei loro territori oltre alla costruzione sociale, economica e culturale delle loro comunità.

L’importanza dei progetti – è emerso – darà vita ad un laboratorio permanente di respiro internazionale. Tema in evidenza, l’opera di sensibilizzazione sul valore delle differenze, la tutela delle libertà civili, delle pari opportunità e dei diritti umani delle donne, incentivando così anche la diffusione di #RetidiParità, per superare – è emerso – una visione ancora troppo stereotipata nei loro confronti.

Share Button