Eccellenze sanitarie: la seconda giornata della Festa di Avvenire a Matera

Matera. Con un improvviso cambio di location causa maltempo, da piazza San Francesco all’auditorium Gervasio, è proseguita,   a Matera, la seconda edizione della Festa di Avvenire. Al centro del talk, moderato dal giornalista materano Vito Salinaro, da anni nella redazione del quotidiano cattolico, il tema della sanità, con particolare riferimento alle eccellenze, ovvero ai modelli per il paese in termini di ricerca e innovazione, affrontato con ospiti, come sempre per l’evento in questione, di assoluto rilievo. Sono infatti intervenuti Paolo Rotelli, presidente del gruppo ospedaliero San Donato, 18 strutture tra Lombardia ed Emilia Romagna tra cui anche il San Raffaele di Milano, e Domenico Francesco Crupi, direttore della Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, cui si è aggiunto il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella.
Interessanti i contenuti affrontati, utili anche a superare alcuni luoghi comuni sulla sanità nazionale, sempre meno distinta tra pubblica e privata, quali le carenze strutturali e qualitative, a patto che si riprenda a investire, a livello statale, sul servizio sanitario nazionale e, al contempo, più sulla ricerca, in una logica di miglioramento continuo. “Ambiente: opportunità o solo risorsa?” è invece il tema di domani  sera, quando è atteso l’intervento del cardinale Luis Antonio Tagle, arcivescovo di Manila e presidente di Caritas Internationalis. Guiderà la serata il responsabile della redazione economica e politica di Avvenire Marco Girardo. Previsti i contributi di ospiti di grande livello: il presidente di Trenitalia, Tiziano Onesti e l’amministratore delegato di Shell Italia, Marco Brun. Interverrà anche il direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato.

Share Button