Giornata orgoglio forense. A Potenza un appello ai candidati politici lucani

Un momento di riflessione e confronto tra avvocatura e rappresentanti delle forze politiche che si candidano a dirigere il Paese con oggetto la riaffermazione dei valori fondamentali della civiltà giuridica e la tutela della categoria forense. E’ quanto promosso al Teatro Stabile di Potenza dall’Organismo Congressuale e dall’Ordine degli Avvocati del capoluogo e di Lagonegro, nella giornata del 23 febbraio con astensione delle udienze.
In primo piano le recenti riforme che hanno comportato un oggettivo indebolimento delle tutele dei soggetti più svantaggiati, l’equo compenso e la separazione delle carriere giuridiche. Tematiche di viva attualità, che vedono coinvolti a vario titolo gli operatori del diritto e che “necessitano – è emerso dal presidente dell’Ordine locale, Giampaolo Brienza – di scelte ed interventi di primaria necessità”.

Importante il riscontro ottenuto dai candidati, chiamati a prendere posizione e ad assumere impegni formali per il futuro della professione sul territorio.

Share Button