Delusione per Bitonto. E’ Parma la capitale italiana della cultura 2020

Il Ministro Franceschini ha annunciato la città vincitrice

Parma sarà capitale italiana della cultura per il 2020. Designata dalla Giuria presieduta da Stefano Baia Curioni, la vincitrice è stata annunciata oggi dal ministro di beni culturali e turismo, Dario Franceschini.

“Sono più emozionato oggi delle elezioni” ha dichiarato il sindaco Pizzarotti “forse nelle elezioni c’è una consapevolezza di un percorso e qui c’è una giuria. Vincere ci dà una grande possibilità: aver creato un dossier, un’idea di città, ci avevamo già provato nel 2016, ha fatto mettere le persone intorno a un tavolo, tutti i sistemi istituzionali imprenditoriali per creare un’idea e un percorso di città”.

Il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, proclamando la vincitrice ha aggiunto che “la competizione è partita con qualche scetticismo, ma abbiamo visto anno dopo anno quanto si è affermata, quanto è importante la competizione, come ha funzionato per le Capitali Mantova, poi Pistoia, quest’anno Palermo, portando in termini di visibilità internazionale e di crescita e quanto è cresciuta la capacità di progettazione”.

Michele Abbaticchio – sindaco di Bitonto

Tra le città finaliste, oltre ad Agrigento, Casale Monferrato, Macerata, Merano, Nuoro, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Treviso c’era anche la pugliese Bitonto.

“Non siamo delusi anche perchè il nostro obiettivo è stato raggiunto” dichiara il sindaco del Comune pugliesi, Michele Abbaticchio “volevamo essere tra le dieci finaliste e il nostro progetto è rientrato in lista. La sola presenza di Bitonto tra le città finaliste” ha aggiunto “ha di fatto già incrementato la curiosità e le presenze turistiche nel nostro comune”.

Share Button