Cipe: 5,4 miliardi per opere con il piano operativo Mit

Roma. Sono stati approvati dal Cipe, presieduto dal Premier Paolo Gentiloni, diversi provvedimenti proposti dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, relativi a programmazioni di risorse o via libera a progetti.  Gli interventi finanziati a valere sul FSC sono stati individuati sulla base di obiettivi specifici: potenziamento della modalità ferroviaria e il miglioramento del servizio passeggeri; miglioramento della rete stradale, attraverso il completamento della rete stradale centrale; riduzione del congestionamento urbano e metropolitano; maggiore sicurezza dell’infrastruttura. Gli interventi sono localizzati per l’80% della spesa nel Mezzogiorno e 20% nel Centro-nord. Tra gli interventi in Puglia e Basilicata, il completamento del corridoio Potenza – A3 – Lagonegrese , il completamento dell’Alta Velocità di Rete sulla direttrice Napoli – Bari; individuati alcuni interventi per i quali sussiste la necessità di finanziamenti residui, tra i quali: la camionale di Bari, opera attesa da anni che si rivelerebbe essenziale anche per il miglioramento della qualit della circolazione in tutte le aree oggi coinvolte dal transito dei mezzi pesanti diretti verso il porto; il miglioramento dell’accessibilit marittima e la valorizzazione del patrimonio infrastrutturale esistente, con riferimento particolare alle interconnessioni con le ZES (zone economiche speciali), per alcuni dei porti principali del Mezzogiorno . Sono previsti interventi per il rinnovo del materiale rotabile per il Tpl per oltre 456 mln per le Regioni Calabria, Basilicata, Campania, Sardegna, Sicilia, Molise e Puglia e per la messa in sicurezza ferroviaria.

Share Button