Matera 2019 nel Decreto Mezzogiorno. Antezza e Vico (PD): Governo attento, ora il Comune sottoscriva Cis

“Per Matera 2019 è stato approvato al Senato un importante emendamento per la accelerazione delle procedure della spesa e la realizzazione degli interventi previsti per la città, sollecitato dai Deputati Maria Antezza e Ludovico Vico”.

A renderlo noto sono gli stessi parlamentari meridionali, lucana la prima e pugliese il secondo, i quali sottolineano che “il decreto legge Mezzogiorno ora approda alla Camera dopo la conversione approvata al Senato. La norma, che riguarda Matera designata Capitale Europea della Cultura 2019, prevede che entro 30 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione, il Comune potrà sottoscrivere uno specifico Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS).”

“Il soggetto attuatore” proseguono gli onorevoli Antezza e Vico “sarà l’agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e dello sviluppo di impresa (Invitalia). Questo consentirà di accelerare l’iter dei progetti già finanziati per la città e le realizzazioni delle opere, al fine di evitare che lungaggini e incertezze sulle competenze penalizzino un appuntamento su cui il Governo punta moltissimo. Le risorse finanziarie destinate alla realizzazione degli interventi ricompresi nel Contratto saranno trasferite annualmente sulla base dello stato di avanzamento dei lavori, previo nulla osta del coordinatore degli interventi nominato dalla Presidenza del Consiglio”.

“Si tratta” commentano infine “di una misura strategica che conferma la grande attenzione che il Governo nazionale pone su Matera Capitale Europea della Cultura 2019, affinché i progetti previsti per la città si realizzino il prima possibile.”

Share Button