Impianto a biomasse a Jesce, la Regione Basilicata e il Csi al fianco delle imprese

Lo stabilimento "Natuzzi" di JesceMatera. Nei giorni scorsi il grido d’allarme degli imprenditori delle imprese di Matera e Altamura dell’area industriale di Jesce preoccupati per la realizzazione di un impianto a biomasse a pochi passi dalla zona produttiva dove ci sono aziende che operano nell’agroalimentare, oltre ad essere una zona di pregio storico e turistico a ridosso della Via Appia . La proposta del gruppo imprenditoriale è di individuare altre zone lontano dagli insediamenti per non compromettere tanto la salute pubblica quanto la sopravvivenza di molte aziende , alcune delle quali di rilievo nazionale e internazionale, certificate ISO 14000, e che rischiano di perdere tutte le certificazioni di cui godono.

E se il Consiglio Comunale di Altamura a fine febbraio , nonostante i dubbi e le polemiche, ha approvato il Piano per gli insediamenti di impianti per il trattamento dei rifiuti, con il sindaco Forte che ha assicurato che “l’impresa è disposta a rivedere il progetto ed a trovare soluzioni alternative considerando che l’inter è concluso poiché avviato nel lontano 2010”, gli imprenditori hanno chiesto il sostengo della Regione Basilicata.

Una delegazione ha incontrato l’Assessore regionale all’Ambiente Francesco Pietrantuono, l’Amministratore Unico del Consorzio Industriale di Matera Carlo Chiurazzi e il direttore generale del Dipartimento Ambiente Carmen Santoro. Gli imprenditori, sostenuti per il Comune di Matera dall’Assessore Antonella Prete, hanno ribadito la necessità di collocare la centrale termoelettrica di cogenerazione di energia a biomassa in aree distanti dalle attività produttive per salvaguardare l’immagine di qualità delle numerose imprese insediate a Jesce. L’Assessore Pietrantuono ha garantito che seguirà la vicenda avviando immediati contatti col collega pugliese e d’intesa col l’Amministratore del Csi Chiurazzi ha assicurato il sostegno istituzionale per la ricerca di una soluzione che sappia contemperare l’iniziativa imprenditoriale con la qualità dei prodotti industriali.

 

Share Button