Integrazione migranti. Liceo potentino accoglie due ragazzi siriani

Scappare dalla propria terra, martoriata dalla guerra, con una valigia fatta più di sogni e speranze che di cose materiali. E’ la storia di due ragazzi siriani, Gabi – 19enne – e Nancy – prossima alla maggiore età, approdati in Italia e dallo scorso ottobre accolti a Potenza presso la Casa Don Tonino Bello. Grazie ad un progetto scolastico che punta all’insegnamento ed all’integrazione con i loro coetanei, sono da poco diventati alunni del Liceo Scientifico Statale Pasolini. Una lezione soprattutto per alunni e docenti potentini.

Arrivano da Aleppo, città simbolo del conflitto. La vita ha preso una piega inaspettata ma con il supporto della comunità che li ha ricevuti è forte la voglia di realizzarsi in Basilicata, dove il più grande dei due vorrebbe proseguire gli studi di medicina iniziati in patria. Il primo passo è stato imparare l’italiano, già con buoni risultati.