Neve. Murgia in ginocchio, ancora in azione Esercito e Aeronautica

A Poggiorsini si sta procedendo all’approvvigionamento di acqua attraverso l’utilizzo di autobotti; l’Enel ha ripristinato altre 12 utenze nella zona murgiana presso abitazioni e masserie isolate; l’Acquedotto Pugliese ha invece risolto situazioni di emergenza di circa 100 utenze.

Lo comunica la Prefettura di Bari facendo il punto sull’emergenza maltempo ed evidenziando che il 118 ha comunicato che la polizia municipale dei Comuni di Santeramo in Colle, Cassano delle Murge, Spinazzola e Alberobello, tra i più colpiti dalle nevicate e dal gelo, ha una lista di medici di base disponibili ad intervenire a supporto del fabbisogno sanitario, integrando il sistema 118, soprattutto per l’assistenza domiciliare.

Sul fronte della viabilità e trasporti: la polstrada è intervenuta sulla provinciale 236 Cassano-Santeramo in Colle per per soccorrere una donna incinta bloccata in auto dalla neve; l’Esercito sta operando a Santeramo in Colle con due mezzi (una pala gommata ed una terna ruotata) e a Cassano delle Murge dove anche la Protezione Civile locale si sta adoperando per liberare i varchi stradali; sulla provinciale 145 Cassano Mercadante (Fondazione Maugeri) è in azione un apripista cingolato per liberare residence e vie di accesso. La Croce Rossa, su richiesta della Prefettura di Bari, ha messo a disposizione un automezzo fuoristrada per interventi su Santeramo in Colle dove sono presenti Vigili del Fuoco con due squadre ed un mezzo apripista. L’Aeronautica Militare ha messo a disposizione due mezzi sulla provinciale 79 Cassano-Altamura per operazioni di sbancamento che sono attualmente in corso. Un terzo mezzo partito da Bari-Palese è diretto a Santeramo in Colle con passaggio successivo a Cassano delle Murge.

Il servizio dell’inviato Francesco Giusto

Share Button