A Taranto il presepe vivente è sotto l’Ilva

img_3043Tutto nasce da un concorso del liceo Aristosseno di Taranto e dell’Ugci (Unione giuristi cattolici italiani), dedicato alla memoria di don Pino Puglisi. “Se ognuno di noi facesse qualcosa, insieme si potrebbe fare molto”, la traccia che ha ispirato gli studenti tarantini a dare vita ad un presepe al quartiere Tamburi, a ridosso dell’Ilva. Un’idea che ha fatto guadagnare il primo premio ai giovani studenti.

Appuntamento al 21 dicembre, alle 19:00. I protagonisti della più famosa tradizione cristiana saranno gli stessi abitanti del quartiere. La presentazione all’istituto comprensivo De Carolis.

“In questo percorso di scoperta delle tante realtà belle e sane del nostro territorio – spiega una docente referente del progetto, Lucia Schiavone – ci sentiamo guidati da padre Puglisi. I ragazzi stanno scoprendo che il mondo non è così brutto come viene dipinto e che le forze del bene ci sono e se si mettono insieme possono fare grandi cose”.

Share Button