Basilicata, battaglia di campanile sul frecciarossa. Benedetto: Ok Ferrandina e fermata estiva a Metaponto

Potenza FrecciarossaUna vera e propria “gazzarra di campanile” quella andata in scena nella Sala Verrastro della Regione Basilicata, su volere dell’assessore alle Infrastrutture, Benedetto, luogo designato per scegliere la seconda fermata lucana, dopo Potenza, del Frecciarossa attivo sulla tratta Roma – Taranto dal prossimo dicembre.

Nelle preferenze, i sindaci del materano si sono divisi tra Ferrandina (7 voti) e Metaponto (9). Fattore che ha alimentato il botta e risposta sull’opportunità di preferire la stazione “naturale” di Matera, sostenuto da un bacino di comuni che conta 84 mila abitanti, in queste ore beneficiata dallo stanziamento di 210 mln di euro per il completamento della storica tratta da La Martella fino alla Val Basento, e l’area metapontina, dove vivono 74 mila persone e c’è voglia di alimentare il turismo sullo ionio.

Arbitro della contesa, Benedetto ha rimandato l’ultima parola alla Giunta lucana, che dovrà accollarsi i 3 mln di euro per il costo del servizio, ed ha avanzato una ipotesi: ok alla stazione di Ferrandina con aggiunta della fermata estiva a Metaponto dal 1 giugno al 30 settembre. Servirà a placare gli animi? L’ultima decisione è attesa a ore per consentire a Trenitalia di programmare l’itinerario dell’Etr 1000 Mennea e procedere alla vendita dei biglietti.

Share Button