Bari. Polemiche per una telecamera in streaming puntata sulle docce di un Lido

Le proteste dei Bagnanti “La Baia” a disagio anche quando entrano nelle toilette

Una telecamera posizionata davanti alle porte dei bagni e alle docce, e collegata in streaming – dicono i bagnini – con l’abitazione del gestore del lido ‘La Baia’ di Bari-Palese, suscita disagio tra i bagnanti dello stabilimento balneare a nord del capoluogo pugliese.

C’è chi lamenta, soprattutto donne e bambini, una violazione della privacy e di sentirsi osservato ogni qual volta entra in bagno o mentre fa la doccia. Il lido, gestito da decenni dalla famiglia Sblendorio, non è nuovo a episodi spiacevoli: il più eclatante lo scorso anno, durante una giornata di forte maestrale la porta di una cabina volò mentre veniva aperta da un bagnate e colpì una bambina che riportò contusioni al capo.

Nel lido, in una zona defilata, ci sono cumuli di rifiuti: tra cui sedie rotte, salvagenti, pezzi di legno e materiale ferroso. Tutto ciò è accatastato nei pressi di una porta piena di ruggine che chiude un vano tecnico da dove talvolta fuoriesce del liquido apparentemente scuro. (ANSA).

Share Button