Matera, ordinanza contro i cattivi odori da attività di ristorazione

Cittadini in via del Corso - MateraMatera. Una apposita ordinanza con effetto immediato del Comune di Matera vieterà emissioni in atmosfera, cioè cattivi odori e fumi provenienti dalle attività di ristorazione, preparazione e vendita di prodotti alimentari nel centro storico. Il sindaco  De Ruggieri ha risposto così alle numerose segnalazioni giunte dai cittadini, residenti nelle zone a più alta concentrazione di attività commerciali imponendo l’installazione di adeguati strumenti di allontanamento e controllo delle emissioni. La decisione è emersa al termine di una riunione che si è svolta nei giorni scorsi per mettere a punto azioni e strumenti adeguati di contrasto al  fenomeno in preoccupante incremento. Per questa ragione gli immobili ubicati nei rioni Sassi, in via Ridola, in piazza del Sedile e Vittorio Veneto,  in via S. Biagio, in via La Vista, in via Ascanio Persio e via Del Corso, destinati ad attività che comportano emissioni in atmosfera, a qualsiasi titolo, dovranno dotarsi di sistemi di allontanamento dei fumi e degli odori prodotti, conformemente alle norme vigenti in materia comprese le caratteristiche strutturali e funzionali, il cui sbocco deve essere convogliato oltre il tetto dell’edificio. Le  attività, come prevede inoltre l’ordinanza, dovranno  essere dotate di sistemi di abbattimento delle emissioni realizzati e controllati preventivamente, attraverso una verifica dell’idoneità,  dal Dipartimento Prevenzione Collettiva Salute Umana  dell’Asm.

Share Button