Natuzzi: consiglio comunale congiunto e tematico

Consiglio intercomunaleMatera. La situazione Natuzzi, che da anni ormai attanaglia l’area murgiana, è stata al centro del dibattito del consiglio comunale tematico svoltosi ieri a Santermo. Presenti i lavoratori e i rappresentanti sindacali, ma, anche i rappresentanti dei comuni coinvolti: oltre a Santeramo, Altamura, Gravina, Laterza, Ginosa e Matera ( per la Città dei Sassi ha partecipato il consigliere Rossella Rubino) . L’incontro si è concentrato particolarmente sulla questione dei circa 350 lavoratori ancora in esubero.
Tra gli intervenuti Felice Di Leo, Segretario dell’Unione Sindacale di Base, che ha ribadito il disappunto delle parti rappresentate in merito agli accordi che la Natuzzi Spa ha sottoscritto con i sindacati confederali, ritenendoli “lesivi degli interessi dei dipendenti , deleteri per l’economia del territorio, nonché illegittimi nel merito”. In definitiva il consiglio comunale locale ha approvato all’unanimità un documento che sarà ratificato anche all’interno delle assise dei comuni intervenuti, con il quale si esprime preoccupazione per la crisi occupazionale del settore del mobile imbottito e ci si auspica “un’accelerazione nell’avvio delle nuove realtà aziendali che dovrebbero insediarsi nel nostro territorio” con particolare attenzione al mantenimento dei diritti dei lavoratori. In attesa dell’avvio di tali attività “ci si adopererà per la concessione di un ulteriore periodo di cassa integrazione”. In ultimo, si punta al mantenimento e all’ampliamento del monte ore di lavoro attuale anche alle unità attualmente in cassa integrazione a zero ore.

Share Button