Piano di Emergenza Esterna Itrec. Il sindaco di Policoro chiede una Conferenza istituzionale

Rocco Leone - Sindaco di Policoro

Rocco Leone – Sindaco di Policoro

POLICORO – Convocazione urgente di una Conferenza Istituzionale che tratti il Piano di Emergenza Esterna all’Itrec di Trisaia, indetta per il giorno 25 marzo prossimo, alle ore 10.00, da tenersi a Policoro, nella sala consiliare. E’ quanto richiesto dal Sindaco della Città di Policoro, Rocco Leone, con una nota inviata a tutti gli organi istituzionali.

Nella nota il primo cittadino della città ionica afferma che, in riferimento al blocco dei lavori di bonifica presso l’Itrec Trisaia di Rotondella a seguito dell’incidente verificatosi lo scorso 21 agosto (2014), l’Amministrazione Comunale di Policoro esprime preoccupazione per il mancato raggiungimento degli obiettivi stabiliti con l’ultimo Tavolo della Trasparenza sul Nucleare del settembre 2014 “pertanto, si ritiene necessario ed urgente convocare una Conferenza Istituzionale tra i soggetti interessati e le associazioni ambientaliste che vorranno intervenire”.

Come indetto con la nota di convocazione, i punti proposti da Leone e da sottoporre all’attenzione sono i seguenti:

  • Istituzione di un “Centro di Decontaminazione” presso l’Ospedale di Policoro, così come previsto dal P.E.E. 2008/13.
  • Mancata divulgazione da parte della Sogin degli esiti delle analisi radiochimiche sullo Stronzio 90 (giusta constatazione avutasi a margine del sopralluogo dell’A.C. di Policoro con il Prof. M. Zucchetti (consulente incaricato).
  • Dotazione in situ di docce campali in caso d’incidente nucleare, come previsto dal Piano Provinciale d’Emergenza
  • Carenza di dotazione strumentale prevista dal P.E.E.
  • Varie ed eventuali.

“La sicurezza e la salute dei nostri cittadini – dichiara il sindaco Leone – deve essere sempre al primo posto: chiarezza che dobbiamo dare anche a quanti in estate da tutta Italia vengono in vacanza da noi”. “Ci auguriamo – conclude il Sindaco – che questo tipo di incontri non si facciano soltanto a seguito di incidenti, ma che al contrario possano servire ad evitarli e a rendere dotta la gente che vive intorno all’I.T.R.E.C. della Trisaia”.

Share Button