25 novembre: la Polizia a difesa delle donne

donna-vittima-400Matera. Mobilitazioni da nord a sud della penisola oggi, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. In Italia, ogni anno, più di un milione di donne finisce nella rete dei soprusi al maschile, che si ripetono più volte arrivando alla vergognosa cifra di 14 milioni di atti di violenza (dallo schiaffo allo stupro). Oltre 25 i casi al giorno di stalking. Per non parlare dei femminicidi, che secondo gli ultimi dati Eures, contano una vittima ogni due giorni; dato, quest’ultimo, in diminuzione – ha confermato ieri il Ministro dell’Interno Algano: negli ultimi 12 mesi sono 152 le donne uccise, l’8% in meno rispetto all’anno precedente, quando sono stati 165. L’attenzione al fenomeno c’è, le analisi e i rapporti si susseguono, ma non è abbastanza, se i casi continuano ad essere ancora troppi. Si punta sulla collaborazione tra forze dell’ordine, istituzioni e associazioni e sulla formazione e prevenzione. Nella giornata odierna in programma momenti di dibattito e riflessione sul tema, performance artistiche, mostre e flash mob. Incontri per promuovere un confronto sul tema della violenza in danno delle donne sono stati organizzati in molte città italiane dalla Polizia di Stato a cui ha aderito anche la Questura di Matera.
Nella sala della Provincia sono intervenuti relatori esperti del settore con una disamina del fenomeno sotto i diversi aspetti normativi e pratici. Al pubblico presente in sala, molti studenti, è stato distribuito un vademecum anti-stalking su come difendersi dagli atti persecutori.

Share Button