Matera 2019, consegnate 500 bandiere decorate

Bandiere Matera 2019MATERA – Anche la rivisitazione del Guernica di Picasso, in chiave Matera 2019 ma soprattutto in chiave europea, per rappresentare le attese e le speranze che un intero territorio ripone nel percorso di candidatura della città a Capitale Europea della Cultura. È questo solo uno dei lavori conclusivi ai quali sono giunti gli studenti del Liceo Artistico Carlo Levi, che questa mattina hanno di fatto consegnato oltre 500 bandiere decorate al Sindaco di Matera, Salvatore Adduce, e al direttore del Comitato Matera 2019, Paolo Verri. Un impegno e una visione, ha fatto notare Verri, che ben traducono il concetto di open future, contemplato nel dossier di candidatura. Così come quelli di coinvolgimento e partecipazione. A tutti i lavori verrà data la giusta visibilità, già nelle prossime ore quando la grande bandiera che rievoca il capolavoro di Picasso sarà posta in Piazza Vittorio Veneto. Venti bandiere decorate saranno invece messe in mostra a Casa Cava, in occasione della visita dei commissari europei. Per tutte si sta inoltre pensando ad una mostra da realizzare entro Natale. Estro, fantasia, creatività e tecnica hanno caratterizzato l’opera di decorazione del logo, che a sua volta, ha ricordato ancora Verri, è stato selezionato in un’ottica di apertura, con la sua capacità di rappresentare, attraverso linee e curve, la città, fra passato, presente e futuro. Europa, cultura, futuro. E poi ancora le radici, la storia, l’identità. Molti gli elementi con cui i ragazzi hanno deciso di decorare ed esaltare il logo di Matera 2019. Un bell’esempio di partecipazione, dunque, quello offerto dal Liceo Artistico Levi, che si è manifestato anche nelle attività di laboratorio, con gli strumenti e le tecniche messi a disposizione per imparare a decorare le bandiere, di fatto diventate il cuore del percorso di candidatura.

Share Button